Il paese

Nelle vicinanze del paese troviamo: is Argiolas de Cresia e s’Abruzzu. i principali sono sa Scalla Manna, e is Argiolas de Nurachi.

Prima di entrare nel paese sulla sinistra si vede il monte Grighine e a destra bruncu Santu Noitu, che è un monticello più alto di Ruinas. Entrati nel paese, (incomincia is Argiolas de Cresia), sulla destra prima il campetto e poi le case popolari. Sulla sinistra c’è la strada che porta alla chiesa S.Giorgio; prima della chiesa c’è una strada che porta alla chiesetta di S.Teodoro: li stava il vecchio paese di Ruinas chiamato allora Ghentiana .

Proseguendo nella strada principale sulla destra troviamo la nuova piazza che ospita ogni anno nelle feste di S.Giorgio e di S.Teodoro: tanti cantanti (anche famosi) e sulla destra le scuole medie. Più avanti sulla sinistra la vecchia piazza (Arnaldo Tatti) dove c’è il monumento dei caduti dei caduti in guerra. Poco più avanti c’è il banco di Sardegna dove inizialmente c’era il Frumento Granatico (su magasiu de monti) e sulla destra incomincia il centro storico.

Qui finisce il Argiolas de’ Cresia e sulla destra ne incomincia Scalla Manna.

Proseguendo nella strada principale troviamo il municipio e innanzi la casa del prete, riconoscibilissima perché in un enorme portone c’è una croce (da qui comincia s’Abruzzu) continuando c’è l’ambulatorio e sulla destra ci sono le scuole elementari (qui comincia is Argiolas de Nurachi) e più avanti nel zona su Legau è presente un campo sportivo di calcio dove ogni anno la squadra Ruinas 81 disputa il campionato.

Il paese e finito speriamo che vi sia piaciuto.